Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

AIRE - Anagrafe degli Italiani Residenti all'Estero

 

AIRE - Anagrafe degli Italiani Residenti all'Estero

A.I.R.E. - Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero
(consultate anche http://www.esteri.it/mae/it/italiani_nel_mondo/serviziconsolari/aire.html)

L’Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero (A.I.R.E.), istituita con L. n. 470/88, contiene i dati dei cittadini italiani che risiedono all’estero per un periodo superiore ai dodici mesi. L’AIRE è gestita dai Comuni sulla base dei dati e delle informazioni provenienti dai Consolati.

L’iscrizione all’A.I.R.E. è un diritto-dovere del cittadino (art. 6 L. 470/88) e costituisce il presupposto per usufruire dei servizi forniti dal Consolato, nonché per l’esercizio di importanti diritti, quali la possibilità di votare alle elezioni politiche e referendum per corrispondenza; il rilascio o il rinnovo dei passaporti e altre certificazioni; il rinnovo della patente di guida.

Devono iscriversi all’A.I.R.E.:

• i cittadini che trasferiscono la propria residenza all’estero per oltre 12 mesi;
• quelli che già vi risiedono, sia perché nati all’estero, sia per successivo acquisto della cittadinanza italiana a qualsiasi titolo.

Non devono - invece - iscriversi all’A.I.R.E.:
• le persone che si recano all’estero per un periodo di tempo inferiore ad un anno;
• i lavoratori stagionali;
• i dipendenti di ruolo dello Stato in servizio all’estero;
• i militari italiani in servizio presso le strutture della NATO all’estero.

L’iscrizione all’A.I.R.E. è effettuata a seguito di dichiarazione, resa personalmente dall’interessato all’Ufficio consolare competente per territorio, mediante apposito modulo di iscrizione all'A.I.R.E., entro 90 giorni dal trasferimento della residenza.

Essa comporta la contestuale cancellazione dall’Anagrafe della Popolazione Residente (A.P.R.) del Comune di provenienza.

L'iscrizione richiede l’esibizione, oltre che del passaporto italiano in corso di validita’, di un documento che provi la residenza nella circoscrizione consolare (es. copia del visto sul passaporto, bollette di utenze domestiche, contratto di affitto, ecc.) oltre che il riempimento di alcuni formulari.

L'iscrizione all'A.I.R.E. é GRATUITA.

Per iscriversi all’A.I.R.E. è sufficiente inviare un’email a consolare.karachi@esteri.it e fissare un appuntamento.

IMPORTANTE!

L'aggiornamento dell'A.I.R.E. è compito del cittadino, che deve tempestivamente comunicare all’ufficio consolare:
• il trasferimento della propria residenza;
• le modifiche dello stato civile anche per la trascrizione in Italia degli atti stranieri (matrimonio, nascita, divorzio, morte, naturalizzazione);
• il rientro definitivo in Italia;
• la perdita della cittadinanza italiana.
La tempestiva comunicazione al Consolato dei cambiamenti riguardanti la propria situazione anagrafica - oltre ad essere un dovere del cittadino - consente agli Uffici italiani di mantenere aggiornate le informazioni riguardanti i cittadini residenti all'estero, facilitando sia l'erogazione di tutti i servizi eventualmente richiesti in Italia ed all'estero, sia il contatto fra Consolato e cittadini italiani residenti nella circoscrizione.
Per comunicarci un cambiamento di indirizzo all’interno della circoscrizione consolare . è sufficiente inviare un’email a consolare.karachi@esteri.it e fissare un appuntamento, portando con se’:

• il modulo per il cambio d'indirizzo compilato in tutti i suoi campi;
• il passaporto italiano in corso di validita’;
• un documento comprovante il nuovo indirizzo (utenze domestiche, estratto conto bancaro, contratto d'affitto ecc.).
Il mancato aggiornamento delle informazioni, in particolare quelle riguardanti ilcambio di indirizzo, rende impossibile il contatto col cittadino ed il ricevimento della cartolina o del plico elettorale in caso di elezioni.

La cancellazione dall'A.I.R.E. avviene:
• per irreperibilità presunta, salvo prova contraria, trascorsi cento anni dalla nascita o dopo l'effettuazione di due successive rilevazioni-verifiche, oppure quando risulti non più valido l’indirizzo all’estero comunicato in precedenza e non sia possibile acquisire quello nuovo;
• per iscrizione nell’Anagrafe della Popolazione Residente (A.P.R.) di un Comune italiano a seguito di trasferimento dall'estero o rimpatrio;
• per morte, compresa la morte presunta giudizialmente dichiarata;
• per perdita della cittadinanza italiana;
• per trasferimento nell’A.I.R.E. di un altro Comune italiano.

Per maggiori informazioni visita anche Anagrafe Italiani residenti all'estero (A.I.R.E.)

______________________

• MODULO DI ISCRIZIONE ALL'A.I.R.E.


110